MEMBER LOGIN

Nei nostri campi, nelle nostre aziende e nelle nostre case si verificano quotidianamente enormi sprechi di cibo. In Italia secondo il Barilla Center for Food and Nutrition ogni anno finiscono tra i rifiuti dai 10 ai 20 milioni di tonnellate di prodotti alimentari, per un valore di circa 37 miliardi di euro. Un costo di 450 euro all’anno per famiglia. Cibo che basterebbe a sfamare, secondo la Coldiretti, circa 44 milioni di persone.

PARMA NON SPRECA Piattaforma solidale nasce da un protocollo d’intesa sottoscritto da Fondazione Cariparma, Forum Solidarietà, Emporio Market Solidale, Caritas Parma, Consorzio di Solidarietà Sociale, Provincia e Comune di Parma.

Partner di progetto sono le principali associazioni di categoria: ASCOM, Confartigianato, CNA, Coldiretti, Confcooperative, Gruppo Imprese Artigiane, APLA Confartigianato, Confesercenti e Unione Parmense degli Industriali. Tutti questi enti ed associazioni si sono uniti per far fronte a questo paradosso alimentare intervenendo su due fronti: lo spreco di cibo e la povertà crescente.

PARMA NON SPRECA Piattaforma solidale si caratterizza per essere uno strumento a disposizione delle aziende alimentari (produzione, lavorazione e conservazione) e della GDO ma anche del piccolo dettagliante, del produttore ortofrutticolo, dei servizi mensa e catering, e in generale di tutti coloro che si trovano a gestire eccedenze, prodotti non conformi o prossimi alla scadenza.